Como, la strage dei bambini: padre incendia la casa e uccide i 4 figli

Como, la strage dei bambini: padre incendia la casa e uccide i 4 figli

L’uomo è morto soffocato con i piccoli. La mamma si è salvata perché ricoverata in un ospedale psichiatrico

Siff aveva undici anni e studiava il clarinetto. Soraya sette, e nelle fotografie è quella che abbraccia sempre tutti. Sophia, tre anni, l’ultima arrivata. Saphiria, di cinque, ha lottato fino alla fine, dopo un ricovero disperato all’ospedale Buzzi di Milano. L’ospedale dei bambini.

Quattro bambini, quattro fratellini nati in Italia, rimasti immobili su quel lettone, in fondo all’appartamento, nella stanza dove dormivano insieme. E dove il loro papà aveva messo due materassi, uno sopra l’altro, per fare un letto ancora più grande. Perché tutti stessero insieme, vicini. Sono morti tutti. Soffocati dal fumo di una catasta di stracci, vestiti e giornali accesi in corridoio, dove c’è la porta d’ingresso. Così da impedire che qualcuno potesse scappare, e che qualcun altro riuscisse a entrate.



Potrebbero interessarti anche