“I clienti non rispettano le regole, non siamo poliziotti”: il pub di Milano richiude

“Se rispetti il Pogue, rispetta le regole” è questo il messaggio apparso davanti all’irish pub di corso Lodi a Porta Romana, Milano

Il noto locale aveva ripreso l’attività, come molti altri, all’inizio della fase 2.

L’apertura però è durata poco e non a causa dell’intervento delle istituzioni locali, ma per decisione degli stessi gestori.

La spiegazione arriva dalla pagina Facebook del locale “C’è chi ci ha detto che la mascherina non la mette perché il Covid non esiste, non possiamo rischiare le multe così”

E così il Pogue Mahone’s Irish Pub nelle scorse sere ha tenuto le serrande abbassate

“Alla felicità del primo giorno di riapertura hanno fatto seguito il fastidio di dover ripetere troppe volte a troppe persone di rispettare le regole, lo stupore per risposte al limite dell’assurdo (la mascherina non me la metto perché il covid non esiste, fammi vedere dove c’è scritto che devo mettermi la mascherina etc), il timore di multe o addirittura di chiudere ogni qualvolta si intravede la luce di una sirena in lontananza”

“A noi ci piace di fare le birre” si legge ancora “Così come scritto: grezzi e sgrammaticati, ma non scorretti.

Non siamo poliziotti; siamo baristi e amiamo fare il nostro lavoro, ma in questo momento per continuare a poterlo fare abbiamo bisogno del vostro aiuto e della vostra collaborazione. Tutti i ragazzi dello staff hanno fatto sacrifici in questi mesi (come molti di voi del resto) e li stanno facendo tuttora accettando di lavorare più ore, più giorni perché il Pogue ne ha semplicemente bisogno.

Avete dimostrato di volerci bene tutte le notti trascorse ammassati dentro e fuori dai locali, ora fatelo stando solo un po’ più distanti.”

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche