Il pubblico ufficiale è tenuto a fornire le sue generalità?

C’è l’obbligo per un poliziotto o un carabiniere di esibire, a richiesta del privato cittadino, durante un atto del suo ufficio, il tesserino di riconoscimento?

da LA LEGGE PER TUTTI – Mentre il cittadino è tenuto ad identificarsi quando gli viene richiesto da un poliziotto o da un carabiniere, non c’è alcuna legge che obblighi il pubblico ufficiale a fornire le sue generalità. Soprattutto se si trova in divisa. Tutt’al più, dovrà esibire un tesserino di riconoscimento nel caso in cui sia in borghese mentre è in servizio. Ma nient’altro.

Tuttavia, c’è da fare una distinzione tra pubblico ufficiale ed appartenente alle forze dell’ordine. Il primo può essere anche un impiegato comunale, ma solo quando si trova in servizio. Il secondo, invece, resta pubblico ufficiale anche quando è fuori servizio. Vediamo allora quando se e quando un pubblico ufficiale è tenuto a fornire le sue generalità. (per approfondire le diverse figure, VAI AL SITO La legge per tutti)

Il pubblico ufficiale è tenuto a identificarsi?

Fatte queste distinzioni, torniamo alla domanda di base: il pubblico ufficiale è tenuto a fornire le sue generalità? Dipende dai casi.

Facciamo qualche esempio. Se mi ferma un poliziotto sulla strada e mi chiede patente e libretto, sarò obbligato a mostrarlo senza pretendere che il poliziotto faccia altrettanto: è in servizio e veste la divisa.

PROSEGUI NELLA PROSSIMA PAGINA

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche