Condividi

“Pronti a farsi carico delle spese e a velocizzare al massimo le procedure per riconoscere la cittadinanza al piccolo eroe”. Il bambino di 13 anni, che ha nascosto il cellulare durante il dirottamento sulla Paullese, è nato in Italia ma per la legge è straniero Il governo ha deciso di concedere la cittadinanza per meriti speciali a Rami.

Il Viminale ha detto sì alla richiesta di cittadinanza avanzata dal padre di Ramy per il figlio, il tredicenne di origini egiziane che ieri a bordo del bus dirottato ha nascosto il cellulare al sequestratore ed è riuscito a dare l’allarme al 112

La decisione dei due vicepremier Di Maio e Salvini è stata presa sulla base della legge che la assegna “per meriti speciali”. Secondo la procedura “può essere concessa con DPR sentito il Consiglio di Stato e previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro degli Affari Esteri, allo straniero che abbia reso eminenti servizi all’Italia, ovvero quando ricorra un eccezionale interesse dello Stato”. E quando “ricorra un eccezionale interesse dello Stato”.

Il Ministero dell’Interno sta accertando la situazione di Rami, il tredicenne che ieri ha dato l’allarme dal bus sequestrato nel Milanese: “Ha messo a rischio la propria vita per salvare quella dei suoi compagni”. “Questo è un Paese che deve saper guardare oltre. E’ un Paese che non può fermarsi all’indignazione. Siamo molto di più della semplice indignazione. Credo sia un dovere togliere immediatamente la cittadinanza a quel criminale che ieri, a San Donato Milanese, stava per compiere una strage di 51 bambini. Per fortuna l’intervento dei Carabinieri ha fatto in modo che nessuno restasse ferito gravemente. Oltre ai nostri due eroi in uniforme ce n’è però anche un altro di eroe: ha 13 anni, si chiama Ramy, ha origini egiziane: è anche grazie a lui che si è evitato il peggio. Il papà oggi ha lanciato un appello, ha chiesto che gli venga riconosciuta la cittadinanza e credo che il governo debba raccogliere questa richiesta.”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Vado a scuola" ma sparisce: ore di ansia per Alessia, scomparsa da casa a soli 17 anni
Prossimo articolo“Sono stato picchiato da quattro poliziotti” ma non era vero nulla: condannato al carcere