Condividi

Matteo Salvini non si ferma. Il nuovo ministro dell’interno promette forti tagli ai finanziamenti alle cooperative impegnate nella gestione dei richiedenti asilo

Notoriamente si tratta di cifre da capogiro, pari a circa 5 miliardi di euro in tasse, molti dei quali finiscono come da anni le cronache ci raccontano, a coop ed srl.
Un vero e proprio business.

Da fiumicino il neoministro ha illustrato le sue idee: l’obiettivo sarebbe quello di individuare clandestini e distinguerli dai rifugiati nel tentativo di ridurre le spese per l’accoglienza e dare un “futuro di speranza nel loro Paese a quelli che invece oggi salgono sui barconi e muoiono nel Mediterraneo”.

Ma la novità nella road map del ministro dell’Interno riguarda le cooperative. “Faremo un esperimento – ha spiegato il leghista – alle cooperative invece di dare 35 euro al giorno, gliene daremo un pò di meno, e vedremo che ci sarà un bel pò di generosità in meno, perché c’è molte gente che accoglie per guadagnare, non perché glielo dice il buon Dio…”.

Staremo a vedere

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBrillante operazione della Polizia Penitenziaria. Sequestro di Coca, eroina e fumo all’interno del carcere.
Prossimo articoloLa figlia muore a 24 anni per un tumore: il padre trasforma la sua tesi in un libro