Imprendibili e sanguinari: chi sono i sei superlatitanti più pericolosi d’Italia

Attilio Cubeddu (Anonima sequestri)

Attilio Cubeddu, latitante dal 1997, è stato condannato all’ergastolo. Il suo nome viene collegato al sequestro dell’imprenditore bresciano Giuseppe Soffiantini, liberato dopo il pagamento di un riscatto di cinque miliardi di vecchie lire. Subito dopo il rilascio scattò la caccia ai due aguzzini di Soffiantini, Attilio Cubeddu e Giovanni Farina.Cubeddu non ha mai fatto parte di associazioni di tipo mafioso, eppure è considerato uno dei criminali più pericolosi d’Italia. Il bandito di Arzana, ha 69 anni ed è il più anziano della lista dei latitanti.