Condividi

Si sono introdotti al Bentegodi senza biglietto, hanno prima sbeffeggiato e poi preso a calci e pugni i poliziotti, prima di essere arrestati e portati in Questura.

Loro sono tre pregiudicati, sorpresi dagli agenti della Digos all’interno del Bentegodi tre ore prima di Verona-Juventus di sabato sera, sulle scale esterne del settore di tribuna Ovest.

Quando i poliziotti li hanno notati, l’impianto era ancora chiuso al pubblico: erano entrati riuscendo ad ingannare gli steward. Gli agenti hanno detto loro di andarsene, ma senza ottenere successo.

All’improvviso uno di loro, un 35enne nato a Crotone ma domiciliato in provincia di Verona, ha colpito violentemente con un pugno alla testa un poliziotto, mentre un altro, un 39 enne anch’egli nato a Crotone, gli ha sferrato un forte calcio alla schiena facendolo rovinare a terra. Con loro c’era una terza persona, un quarantenne nato e residente nel Napoletano: «Non abbiamo nulla da perdere», «ve la facciamo pagare», hanno urlato agli agenti che in qualche modo riuscivano a bloccarli.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAncora una notte di fuoco: in fiamme l'auto di un poliziotto
Prossimo articoloFoibe, scontri all'università per il convegno. Quattro poliziotti e due guardie giurate ferite, tre arresti e quindici denunciati

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.