Condividi

SOS1307792Catanzaro, 2 ottobre 2013 – Hanno continuato a riscuotere indebitamente le pensioni di guerra destinate a congiunti deceduti. Cinque persone sono state denunciate dalla Guardia di finanza di Catanzaro per falso e truffa aggravata ai danni dello Stato.

I finanzieri, nel corso dell’indagine, hanno vagliato numerose posizioni. In particolare, un uomo di Lamezia Terme, con precedenti di polizia, ha riscosso la pensione della madre, deceduta nel 1998, fino al 2011 incassando nel periodo circa 80 mila euro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLetta ottiene fiducia Senato, 235 sì e 70 no
Prossimo articoloDuplice omicidio Reggio Calabria, vittime sono due romeni