Condividi

SOS1307038Roma, 7 settembre 2013 – Aveva chiesto a due complici di dare fuoco al suo bar per intascare i soldi dell’assicurazione. Per questo un 36enne macedone, un connazionale 29enne ed un pregiudicato romeno di 24 anni, sono finiti in manette ieri con l’accusa di incendio aggravato e frode assicurativa.

Ad incastrarlo sono state le indagini condotte da polizia e carabinieri in seguito all’esplosione dell’esercizio commerciale lo scorso 24 agosto. In un primo momento gli investigatori avevano pensato ad un regolamento di conti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCompiange malattia, incassa 50 mila euro
Prossimo articolo8 settembre: 70 anni fa l'Italia firmava l'Armistizio