India, è in fin di vita la donna stuprata e torturata da una gang con un bastone di ferro

Ha del raccapricciante quanto accaduto in India, nel Bengala Occidentale.
Secondo quanto è stato possibile apprendere dai media locali, una gang ha violentato una donna di vent’anni circa utilizzando
dei bastoni di ferro, arrivando alla distruzione dell’intestino della ragazza.

Successivamente la vittima è stata abbandonata per diverse ore in mezzo alla strada, finchè non è stata soccorsa da un passante che l’ha notata e si è subito adoperato per soccorerla.

“Ho notato che la donna giaceva in uno stato di incoscienza – ha raccontato l’uomo che l’ha soccorsa alla polizia -. Le ho spruzzato dell’acqua sul viso e ho visto che si è mossa”.

L’uomo ha poi raccontato di aver notato solo in seguito le profonde ferite riportate dalla donna.
“Sembra che dopo aver stuprato la ragazza qualcuno l’ha aggredita con qualcosa che le ha distrutto l’intestino”, ha aggiunto il testimone.

 

La vittima dello stupro lotta adesso tra la vita e la morte in ospedale: la donna, la cui identità non è stata resa nota ma che secondo i media locali avrebbe tra i 19 e i 20 anni, è stata operata già due volte ma le sue condizioni sarebbero da considerarsi ancora critiche critiche.

L’aggressione si è consumata sabato sera – la donna è stata rapita mentre tornava da una festa del paese – e ha dovuto aspettare fino alla domenica pomeriggio per trovare aiuto.
Resta da definirsi il numero esatto di responsabili della violenza, ma almeno due uomini sono già finiti in manette.
La popolazione chiede punizioni severe per i colpevoli: “Siamo venuti a sapere che la vittima è orfana e non ha parenti – ha detto una nota attivista – . Cercheremo di fornirle tutto il supporto necessario”