Coronavirus: “inizia a cedere capacità resilienza italiani”

Si riapre tutto? Si resta chiusi ancora? Indicazioni precise sul lockdown italiano contro il coronavirus ancora non ce ne sono.

E questa incertezza, questa contraddizione, questo conflitto tra interpretazioni e orientamenti diversi, tra decreti che vengono emanati di 15 giorni in 15 giorni, stanno mettendo a dura prova la capacità di resilienza dell’opinione pubblica. Gli italiani sono consapevoli di stare partecipando a una lotta per la vita, la propria e quella degli affetti più cari, ma quello che sta diventando inaccettabile è che l’autorità appaia come priva del sufficiente grado di decisione, di conoscenza, di responsabilità“.

A spiegarlo all’Adnkronos Salute è Massimo Di Giannantonio, presidente eletto della Società italiana di psichiatria (Sip) e professore ordinario di psichiatria all’Università di Chieti-Pescara

Al di là delle riflessioni su quanto possiamo reggere e quanto possiamo tollerare delle condizioni ambientali difficili o a volte insostenibili per l’appunto non bisogna mai dimenticare che tutto quello che sta accadendo è una gigantesca operazione salvavita per ciascuno di noi e per i nostri affetti più cari, che mette in evidenza in maniera cruda il rapporto tra la vita e la morte“.

Fatta questa doverosa premessa, occorre farne un altra stiamo vivendo nella più assoluta imprevedibilità, inconsapevolezza, ignoranza su tutte quelle che sono le implicazioni della pandemia nel periodo immediato e prossimo. Una domanda tra tutte: quanto dura l’immunità acquisita delle persone che hanno contratto il virus? Hanno superato la crisi, sono da considerarsi immuni per sempre o immuni per un periodo di tempo? Quando si devono realizzare delle misure di salute pubblica, di igiene e profilassi globale, se non si hanno questi dati elementari tutti i nostri sforzi rischiano di essere vanificati. E questo gli italiani lo sanno“.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche