Condividi

“Rinuncio al posto fisso, datelo a un giovane”. E’ la risposta che Rossella Bertuccelli, insegnante precaria viareggina di 66 anni (li compirà il prossimo dicembre ndr), ha dato all’impiegato dell’Ufficio scolastico regionale davanti al quale avrebbe dovuto firmare il contratto per l’immissione in ruolo.

La donna, che ha insegnato per anni nelle scuole della Versilia, ha atteso la chiamata anno dopo anno ma inutilmente fino a quando, nei giorni scorsi, ha ricevuto la mail del provveditorato provinciale che la invitava presentarsi lo scorso 23 agosto a Lucca per firmare il contratto a tempo indeterminato. Un firma tanto desiderata ma che è arrivata a pochi mesi dalla pensione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAddio screening con Pap Test, ora per tutte viene prima il Test HPV
Prossimo articoloOgni settimana una persona muore soffocata da un boccone