Condividi

Insegue sospetti jihadisti sui tetti:
ferito giovane finanziere campano

Un finanziere, originario di Giugliano in Campania, è rimasto ferito nell’ambito dell’operazione contro sospetti jihadisti eseguita oggi dalla Procura di Palermo. Il giovane è caduto dal tetto di una casa, durante l’inseguimento di un uomo armato. Il militare era impegnato nell’operazione che stamane ha portato a 15 fermi di tunisini e italiani per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. È accaduto in via Boccaccio, a Menfi, in provincia di Agrigento, comune che confina con la provincia di Trapani.

Pasquale Gagliardo, basco verde, in forze dal 2012, è volato giù per quattro metri ed è in gravi condizioni: trasferito con l’eliambulanza all’ospedale del capoluogo siciliano. La sua famiglia è in viaggio per raggiungerlo: è stata avvisata dal comando della Guardia di Finanza.

Nell’ambito dell’inchiesta, sono stati fermati in quindici: tutti sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere transnazionale finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e contrabbando di tabacchi. L’organizzazione avrebbe trasportato dalla Tunisia alle coste marsalesi, attraverso gommoni veloci, anche ricercati dalle autorità di polizia tunisine per sospetti collegamenti con organizzazioni terroristiche di matrice jihadista.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEmanuela, figlia di un carabiniere ucciso: “Indosso con orgoglio la sua stessa divisa, come lui”
Prossimo articoloCaos nel carcere di Marassi: poliziotti feriti, lingua mozzata per un detenuto