Insulti e sputi sul treno a una studentessa 19enne italiana di origine cinese: “torna a casa tua”

“Mi chiamo Valentina, ho 19 anni e sono cresciuta in Italia. Quando ero piccola ero spesso vittima di razzismo, ma ho sempre provato a giustificare quei casi dicendomi che probabilmente l’Italia non era ancora abituata al multiculturalismo”.

Comincia così il post su Facebook con il quale Valentina Wang, 19enne studentessa di Ca’ Foscari, racconta l’aggressione di cui è stata vittima su un treno regionale.

Sull’episodio, la polizia ferroviaria di Venezia ha avviato accertamenti.

La ragazza non ha ancora deciso se sporgere denuncia o meno, ma la Polfer ha già avviato le indagini e sta visionando le immagini di sorveglianza per identificare gli autori del gesto.

Col tempo gli episodi di razzismo sono quasi andati ad estinguersi nei miei confronti, c’erano sempre dei ragazzi che per strada mi urlavano ‘mangiariso di merda’ o addirittura ‘cinese’, perché come ben sappiamo essere CINESI deve essere vergognoso. Oggi invece ho avuto la prova che il razzismo esiste ancora, soprattutto tra i ragazzini“, aggiunge Valentina nel post.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche