“M***a datti fuoco”, a 16 anni dal G8, insulti e minacce contro Mario Placanica

“A m***a ma sei ancora in giro……ancora non te sei dato fuoco”. Sedici anni fa Carlo Giuliani veniva ucciso durante una delle manifestazioni in corso al G8 di Genova dal carabiniere ausiliario Mario Placanica, poi prosciolto dalle accuse per aver agito per legittima difesa.

Sedici anni più tardi, Placanica – fuori dall’Arma perché valutato non idoneo “per infermità dipendente da causa di servizio” e attualmente disoccupato – continua ad essere bersaglio di quanti non sono riusciti a dimenticare la morte del manifestante 23enne. Un ricordo talmente vivido nei ragazzi di allora, tanto da spingere ciclicamente alcuni a commentare qualunque post di Placanica con insulti e, talvolta, minacce.

E l’ultimo post pubblicato dall’ex carabiniere e datato 10 luglio – “Un abbraccione agli amici …………bnotte……” -, non fa di certo eccezione, diventando luogo nelle ultime ore di alcuni commenti indirizzati a Placanica proprio nell’anniversario della morte di Giuliani. Tutti con un unico comune denominatore: ricordare all’uomo gli eventi del 20 luglio 2001: “Carlo sarà sempre nel tuo cervello, sai quello che hai fatto”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche