Condividi

I medici dellʼOspedale Molinette hanno utilizzato un sistema di circolazione extra-corporea ad alti flussi.

La massa cancerosa è stata aspirata tramite una cannula. Lo riporta tgcom24

Intervento eccezionale all’Ospedale Molinette di Torino, dove un’equipe di medici ha asportato un tumore dall’atrio destro del cuore di un 61enne senza incisioni chirurgiche, a torace totalmente chiuso e ad organo battente.

La rimozione della massa cancerosa, perfettamente riuscita, ha richiesto un intervento mini-invasivo con un sistema di circolazione extracorporea ad alti flussi. Il paziente sarà dimesso nel giro di pochi giorni.

Durante l’operazione, durata circa due ore, è stata introdotta, attraverso la vena femorale destra, una cannula di aspirazione dotata all’estremità di una struttura espansibile.

Torino, intervento record: asportato un tumore dal cuore senza aprire il torace

Questa è stata poi connessa a una pompa centrifuga standard per la circolazione extracorporea.

Il sangue è stato reimmesso nel paziente attraverso una seconda cannula nella vena giugulare destra.

La sola terapia medica non è riuscita a ridurre le dimensioni della massa tumorale del paziente, affetto tra l’altro da patologie e reduce da neoplastica pregressa.

Tutto questo ha reso necessario l’impiego di un sistema di aspirazione (dispositivo AngioVac) da impiantare per via percutanea.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMinacce e insulti contro Mattarella, scatta il monitoraggio della Polizia
Prossimo articoloPesaro, offre 1.500 euro per lavoro in fabbrica ma non trova operai italiani