Invia ai vip lettere di minacce imbrattate di cacca: denunciato ex vigile e compagna

Un ex vigile di Milano di 71 anni e la sua convivente, un’impiegata monzese di 54 anni sono accusati di essere gli autori delle lettere intimidatorie inviate a migliaia di personaggi pubblici. Circa 10mila le missive  con all’interno feci, ingiurie e minacce – inviate dal 2014 ad oggi alle personalità più disparate del mondo politico, sportivo e spettacolo italiane. Una media di dieci missive al giorno. I due sono stati fermati in flagranza dalla Digos mentre imbucavano lettere in una casetta postale vicino all’ufficio postale a Basiglio (Milano). Domiciliati a Rozzano, in casa nascondevano altre lettere di minaccia.

L’individuazione è stata possibile grazie alla collaborazione della Digos con i colleghi di 107 città in cui sono arrivate le buste, di Poste Italiane e dell’Associazione filatelica di Milano. La perquisizione nella casa di Rozzano, ha portato alla scoperta di altre 110 lettere uguali a quelle trovate in un primo tempo e che han portato alla conferma della tesi investigativa. Le lettere inviate contenevano tutte della carta igienica imbrattata con feci del cane dell’ex vigile.