Isis, foreign fighter italiano vuole tornare a casa: “Sono pronto a consegnarmi”

“Sono venuto in Siria perché c’era la Sharia, volevo vivere con la ma famiglia nel vero Islam, ma adesso sono prigioniero e spero di tornare in Italia”. Sono le parole di Mohamed Koraichi, italiano di origini marocchine dal 2013, arrivato nel nostro Paese nel 2003 e residente a Lecco. Quattro anni fa ha deciso di partire con la famiglia per abbracciare il Califfato, ma ora è rinchiuso in un carcere curdo nel nord-est della Siria.

Koraichi è uno dei foreign figher dell’Isis, super ricercati per terrorismo internazionale. E’ stato lui il mentore del boxer Abderrahim Moutharrik, anche lui residente a Lecco, e ora nel carcere di Sassari per scontare una condanna a 6 anni per terrorismo. Dalla Siria Koraichi mandava le immagini del suo addestramento ai figli.

La storia di Mohamed è stata riportata dal Giornale, che spiega che Mohamed, classe 85, non ha mai ammesso di aver combattuto, nonostante le carte delle inchieste dicano che “i riscontri sull’addestramento militare di Koraichi” ci siano e che abbia partecipato quale “mujahed alle azioni violente decise dall’organizzazione terroristica”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche