Condividi

Ancora caos e feriti in un carcere, questa volta Regina Coeli di Roma, ancora un fatto di violenze perpetrate contro gli uomini della polizia penitenziaria che, come sappiamo, fanno ben poca notizia. Nelle scorse ore un detenuto nel carcere romano, secondo quanto si apprende, ha preso ha pugni e rotto il setto nasale di un sottufficiale del corpo. Non contento, ha poi preso a morsi calci e morsi altri due agenti e aggrediti altri per un totale di ben 6 feriti. L’episodio è stato denunciato dai sindacati di categoria e dagli stessi agenti su Facebook.

Secondo quanto si apprende sarebbe partito tutto attorno alle ore 21 all’interno del reparto psichiatrico della prigione. Il protagonista è un 25enne africano, come racconta poco sotto un agente della penitenziaria in un durissimo sfogo su Facebook

Dalla pagina facebook Storie di Polizia Penitenziaria e sicurezza: “Signori le aggressioni non cessano. Molti colleghi finiscono nei pronto soccorso. Caro ministro della Giustizia Bonafede, vede cosa accade nelle carceri? D’altronde, se lei continuerà a mettere sullo stesso piano poliziotti e detenuti, questi ultimi si sentiranno appoggiati, coccolati, tanto considerati quanto aggressivi verso i nostri. A Regina Coeli un delinquente ha fatto a botte con i suoi consimili, poi le ha date ai nostri con calci, pugni e morsi. E lo sa, signor ministro, che il giovane africano detenuto per lesioni e oltraggio, si è rifiutato di andare in infermeria per le cure, e agli inviti dei colleghi ha reagito colpendoli con inaudita ferocia?” ed ancora il durissimo messaggio che noi non riporteremo per intero (ma vi invitiamo a visitare la pagina linkata sopra), continua molto duro – “Qui ci vuole la mano dura. La prima linea deve avere manganello, spray urticante, ma soprattutto libertà di reazione. E non a mani nude. Quel detenuto andava preso, bloccato (con la forza se necessario, magari con un getto di spray urticante), e poi messo in una cella di contenzione (…), un collega ispettore è in ospedale con probabili fratture al volto…(…)”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRivolta in un centro di permanenza e rimpatrio: feriti due carabinieri e un poliziotto
Prossimo articoloRitiro cozze italiane contaminate dal colera: è allarme. Marca e lotto