Condividi

“Sullo ius culturae non ci saranno ragioni di convenienza che ci faranno fermare”.

Lo ha dichiarato il ministro della Cultura Dario Franceschini a Bologna, rilanciando l’intenzione del Pd di far approvare una legge per la cittadinanza ai figli di genitori stranieri che abbiano compiuto almeno un ciclo di studi in Italia

Cos’è lo ius culturae lo spiega skytg24. Al momento uno scenario inedito nel diritto di cittadinanza in Italia.

Si tratta di un istituto giuridico che permette la possibilità di ottenere la cittadinanza ad un minore straniero, nato in un altro Paese o arrivato entro una certa età, a patto che abbia frequentato regolarmente almeno uno (o più) cicli di studio o dei percorsi di istruzione e formazione professionale.

In sostanza, per diventare cittadino bisogna dimostrare di avere un certo livello di “culturae”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteArriva la lotteria degli scontrini: "per battere l'evasione". Come funziona
Prossimo articoloAgente ferito a coltellate: ricoverato in ospedale un sovrintendente capo della Polizia di Stato

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.