Condividi

FLAGLER BEACH, Fla. – Una “commerciante” di cocaina in florida rtollata da un poliziotto dopo l’arresto, è questa la storia che sta facendo il giro del web e sorridere non pochi utenti.

Perchè la definiamo “commericante”? Lo scopriamo tra poco.

La storia è questa: siamo a Flagler Beach, in Florida, negli Stati Uniti. Le autorità locali arrestano la 36enne Jamie Bullock con l’accusa di spaccio di stupefacenti.

Secondo i rapporti, la Bullock avrebbe venduto la sua “merce”, cocaina, ad una numerosa clientela di Flagler Beach. Arrestata lo scorso dicembre, le indagini sono andate avanti e l’hanno indicata come autrice di numerosi reati legato allo stupefacente, inclusa la raffinazione ed il possesso di cocaina con l’intento di farne un vero e proprio giro di mercato.

Le accuse erano inizialmente cadute, ma la donna è stato beccata nuovamente nei giorni scorsi dopo una denuncia da parte di alcuni vicini.

E così parte il blitz delle forze dell’ordine. Mandato di perquisizione, irruzione e poi la scoperta di un quantitativo sufficiente per incriminarla: possesso di cannabis di oltre 20 grammi, il possesso di una sostanza controllata da programma III e il possesso di accessori per fabbricazione, uso e vendita di droga. Secondo quanto riferito, Jamie Bullock è stata arrestata nuovamente e portata in carcere.

La 36enne questa volta non sarà scarcerata in quanto detentore di precedente su un reato specifico e dunque affronterà un processo.

“Ha avuto la possibilità di ripulirsi ma è tornata subito a vendere veleno”, ha detto lo sceriffo Rick Staly che ha coordinato il blitz. “Ottimo lavoro da parte dei nostri detective e del dipartimento di polizia di Flagler Beach per aver messo “fuori commercio” questa “azienda farmaceutica”. E grazie ai membri della comunità che hanno visto questo via vai e lo hanno segnalato”.

La vicenda ha fatto clamore a causa di un cartello “troll” affisso nel giardino di casa dell’arrestata -: “La casa della droga è chiusa”, “fuori mercato”, che suona un po’ come “l’Azienda è chiusa”, “fallimento”, “in liquidazione”. Da: lo sceriffo Rick Staly .

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBocciato a scuola, 16enne passerà l'estate lavorando. L'appello di suo papà su facebook "cerco lavoro per mio figlio, contattatemi"
Prossimo articoloIl movimento 5 stelle chiede a Salvini il codice identificativo per i poliziotti