Condividi

È rimasta nascosta per 20 anni nella custodia di un vecchio 45 giri acquistato in un mercatino vintage, poi mercoledì un anonimo l’ha portata ad un evento di memorabilia dei Beatles a Liverpool. E la curiosità è salita subito alle stelle per la lettera firmata da John Lennon e indirizzata a Sua Maestà la Regina.

La lettera di John Lennon

La lettera di uno dei quattro Beatles spiega il motivo per cui John Lennon rimanda alla Regina il titolo di Baronetto appena assegnatogli. «Maestà, vi rimando indietro questo titolo per protestare contro il coinvolgimento della Gran Bretagna nella guerra nel Biafra in Nigeria e contro il sostegno agli Stati Uniti per il Vietnam» si legge nel testo firmato «Con amore, John Lennon». Il 26 ottobre 1965 i Beatles furono ricevuti a Buckingham Palace per ricevere la medaglia dell’Ordine dell’Impero Britannico dalle mani di Elisabetta II. Pochi anni dopo, nel 1969, John Lennon inviò la lettera alla Sovrana «restituendo» la medaglia in aperta opposizione con le politiche estere del Paese.

La casa d’aste: «È autentica»

La lettera è stata portata da un anonimo collezionista all’evento organizzato proprio per il 26 ottobre a Liverpool ed è stata valutata da Darien Julien, un esperto della casa d’aste Julien’s Auctions di Los Angeles, specializzata in oggetti delle star, che crede possa essere originale. Secondo Julien, la lettera trovata era però una bozza che Lennon non ha mai inviato alla Regina perché il foglio è macchiato di inchiostro (quella recapita nel 1969 a Sua Maestà dall’autista di Lennon, insieme alla medaglia, è custodita negli archivi reali). «Se si scrive alla Regina, si desidera che la lettera sia perfetta e non si invia un foglio macchiato. Questo fatto suggerisce che Lennon abbia scritto una seconda versione della lettera, quella poi effettivamente inviata alla sovrana» ha spiegato aggiungendo: «Faremo ulteriori ricerche, ma questo potrebbe essere l’oggetto dell’anno per gli appassionati. Non vi è alcun dubbio che la scrittura sia quella di Lennon».

Pagata 10 sterline, ne vale 60.000

La lettera è stata stimata per un valore pari a 60.000 sterline, l’equivalente di poco meno di 67 mila euro. Era stata acquistata dall’anonimo proprietario in un mercatino di cose usate circa 20 anni fa: insieme ad una serie di 45 giri pagati in tutto 10 sterline.

fonte Corriere della sera

Roma, 30 ottobre 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteULTIM'ORA - Una brutta notizia per gli italiani: la conferma è arrivata poco fa
Prossimo articoloA domiciliari si fa tattoo, non gli piace e sequestra autore