Condividi

C’erano anche il cugino di 23 anni e un amico a bordo dell’auto in cui José Antonio Reyes, 35enne calciatore spagnolo, ha perso la vita. L’attaccante andaluso, che in carriera aveva vestito le maglie di Siviglia, Arsenal, Real Madrid e Atletico Madrid, è morto in uno spaventoso incidente nei pressi di Utrera, la sua città natale.

Come riporta 20minutos.es e Leggo.it, sono in fase di ricostruzione le dinamiche dell’incidente in cui è morto José Antonio Reyes: l’attaccante stava viaggiando in autostrada a bordo della sua Mercedes Brabus S550 quando ieri mattina, poco dopo le 11.30, ha perso improvvisamente il controllo dell’auto lungo un rettilineo.

Il veicolo ha sbandato fino a finire fuori dalla strada e, dopo lo schianto, ha preso fuoco.

José Antonio Reyes, unico calciatore a vincere in carriera ben cinque Europa League, e il cugino sono morti poco dopo l’incidente. Un terzo passeggero, un amico del calciatore, è invece stato trasferito d’urgenza all’ospedale Virgen del Rocìo di Siviglia, con ustioni gravi sul 60% del corpo, ed è morto poche ore dopo il ricovero. (leggo.it)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLucca, primo cane militare dei marines premiato con medaglia al merito
Prossimo articolo2 Giugno, Fico: "La Repubblica è di tutti, non fa differenze, festa dedicata anche a migranti e rom". Salvini "Parole di Fico fanno girare le scatole"