Condividi

Ci risiamo, è nuovamente scontro tra Italia e Francia sul tema migranti. L’Italia “non è un Paese indegno”, ma il comportamento del vicepremier Matteo Salvini sulla questione dei migranti “non è accettabile”. Lo ha detto la portavoce del governo francese Sibeth Ndiyaye.

Non si è fatta attendere la replica del ministro dell’Interno: “Il governo francese la smetta di insultare e apra i suoi porti, gli italiani hanno già accolto e speso anche troppo. I prossimi barconi? Destinazione Marsiglia”.

Ndiaye ha spiegato ai media francesi di ritenere “il governo italiano non all’altezza di ciò che dovrebbe essere” sul tema migranti. “Bisogna essere rispettosi dei nostri partner e delle autorità italiane perché l’Italia è un grande Paese in Europa, ha una storia comune con la nostra”, ha tenuto a puntualizzare Ndiaye.

Ci teniamo dunque, dopo questa ennesima lezione di bon ton, a riportare dunque qualche episodio altamente rappresentativo del rispetto tenuto in territorio francese nei confronti dei migranti. Ogni notizia è tratta da cronaca locale e nazionale

Febbraio 2019 (Ansa)
Francia, spray urticante sul treno per stanare i migranti

“Intervento con strascico di polemiche da parte della polizia nazionale francese per fermare dei migranti su un treno partito da Ventimiglia e diretto a Nizza questa mattina attorno alle 7: per far uscire degli stranieri nascosti in un bagno del treno gli agenti hanno spruzzato qualcosa, probabilmente spray urticante, che ha raggiunto anche i viaggiatori nella carrozza provocando bruciori, tosse e anche alcuni momenti di confusione e panico. E’ avvenuto in Francia vicino alla stazione di Menton Garavan.”

Aprile 2018 (La Stampa)
Mentone, migrante incinta trascinata giù dal treno dalla polizia francese

Le immagini girate per caso da tre studenti francesi hanno fatto indignare la Rete. Il video, che in una settimana ha raggiunto quasi mezzo milione di visualizzazioni, è stato realizzato a bordo di un treno fermo alla stazione Garavan a Mentone, in Francia. Le immagini descrivono l’arresto di una famiglia di migranti africani, padre bambino e moglie incinta, avvenuto il 16 febbraio scorso in un vagone del convoglio che viaggiava in direzione Francia. Secondo alcuni testimoni gli stranieri sarebbero saliti in carrozza poco prima in territorio italiano, a Ventimiglia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Sedati prima di essere rispediti in Italia, ecco come la Germania gestisce i rimpatri dei migranti"
Prossimo articoloFrancesco e Clara regalano i loro disegni ai poliziotti "grazie per averci aiutato, da parte mia, di mia sorella e mio nonno"