Condividi

Immigrati, il comune di Parma assume profughi

Da alcuni giorni a Parma, grazie a un accordo fra Auser, onlus e Comune, un gruppo di richiedenti asilo aiuta i nonni vigili e gli agenti della polizia municipale a controllare l’ingresso a scuola e l’uscita degli studenti.

Una scelta, ha spiegato l’Amministrazione comunale, dovuta al fatto che il servizio volontario di vigilanza scolastica, effettuato da Auser, nel corso degli ultimi tempi ha conosciuto un decremento delle risorse tale da rendere necessario un coinvolgimento massivo delle forze di polizia municipale.

L’aiuto di 15 richiedenti asilo, che arriva dopo un periodo di formazione, darà modo agli agenti di impegnarsi in altri compiti di sorveglianza del territorio.

Per l’’assessora al Welfare Laura Rossi il “progetto è fonte d’orgoglio. Le attività di volontariato hanno il senso di segnare un percorso di integrazione, di restituzione alla città che ospita, di opportunità per entrare in contatto con le persone, con le famiglie, di conoscere e farsi conoscere”.

E ricorda che a Parma i migranti già si occupano di pulizia dei parchi e delle strade alle presenze sugli Happy Bus, ma “questa presenza è importante, un visibile, tangibile e quotidiano passo avanti per un’integrazione all’interno della nostra città”.

“C’è molta voglia di partecipare nei ragazzi richiedenti asilo di Parma. Oltre cento sono le domande che abbiamo ricevuto per svolgere l’attività all’uscita delle scuole. Abbiamo attentamente valutato le competenze linguistiche, gli orari e le attitudini nello scegliere questo primo gruppo che ha preso servizio.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico l’auspicio è che il numero cresca” aggiunge Katya Lucà, delegata comunale all’Inclusione.

Di tutt’altro avviso la deputata parmigiana della Lega e consigliera comunale Laura Cavandoli: “A Parma succede anche questo: i richiedenti asilo che fanno servizio di vigilanza scolastica.

Sconosciuti (e più della metà saranno dichiarati clandestini) a contatto con i nostri bambini. Noi della Lega in consiglio comunale stiamo preparando un’interrogazione perché il Comune sciolga questo folle accordo”.

 

fonte: puntato

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteUna mamma immortala il figlio mentre culla la sorellina ammalata
Prossimo articoloTroppe nutrie a Cremona. La proposta del sindaco: "Mangiamole"