La famiglia con bimba invalida sotto sfratto “salvata” da Berlusconi

La famiglia con bimba invalida sotto sfratto “salvata” da Berlusconi

Era stata ribattezzata “la nipotina d’Italia”, tanto aveva fatto discutere la sua vicenda sui media nazionali, mobilitando associazioni, politici e simpatizzanti per l’organizzazione di una maratona tutta per lei. E ora la piccola Noemi si avvia a un primo, importante traguardo concreto: domani alle 16 i suoi genitori, già emozionatissimi e pieni di speranze, incontreranno a palazzo Grazioli Silvio Berlusconi, il quale si è impegnato personalmente a risolvere il loro tragico caso.

La mamma e papà di questa bimba disabile al 100% (un’asfissia prenatale le ha causato un’ischemia cerebrale costringendola a letto: è vigilata da un’infermiera giorno e notte, si nutre con una sonda e soffre di attacchi di epilessia) devono far fronte allo sfratto dalla casa popolare che 11 anni fa gli fu assegnata dall’allora sindaco Walter Veltroni. Assegnazione che è stata definita “illegittima” sotto la giunta di Virginia Raggi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche