Condividi

Sesso debole? A L’Aquila una donna, atleta di kickboxing, si è difesa da uno stupro rompendo il naso al suo aggressore

L’AQUILA – Avrebbe sfoderato le sue qualità di atleta di kickboxing sferrando un colpo che gli ha rotto il naso,

così dunque una donna si sarebbe difesa da una terribile aggressione, almeno secondo quanto scrive il quotidiano AbruzzoWeb Protagonista una giovane aquilana che nella notte tra sabato e domenica sarebbe stata vittima di un tentato stupro nei giardinetti tra viale Ovidio e viale Gran Sasso, all’Aquila.

Leggi anche:  Milano, aggredita e rapinata in Porta Venezia: "Hanno preso anche il cane"

Un dettaglio emerso dopo dell’arresto dello straniero, un 28enne eritreo riconosciuto dalla ragazza, che i carabinieri hanno rintracciato nel giro di poche ore.

Articolo precedenteCroissant Bauli a rischio salmonella: scatta il ritiro dei lotti dai supermercati
Prossimo articoloColpo della Polizia di Stato, decapitato traffico di droga: 29 in manette, sequestrati 215 kg di cocaina