La Rai intitola i suoi studi televisivi a Fabrizio Frizzi

E’ stata una serata nel nome di Fabrizio Frizzi – nel vero senso della parola – la presentazione romana dei palinsesti Rai della prossima stagione. “Abbiamo deciso di presentare i palinsesti non casualmente qui, alla Dear Nomentana – ha spiegato il direttore generale Mario Orfeo – perché questi diventano gli ‘Studi Televisivi Fabrizio Frizzi'”.

Sul palco accanto a Orfeo, al momento dell’annuncio, la presidente della Rai Monica Maggioni e Carlo Conti, collega ma soprattutto amico fraterno di Frizzi. “Fabrizio è l’emblema di quello che è la Rai ogni volta che passeremo in questi studi – ha detto la Maggioni – che ora prendono il suo nome. Ci ricorderemo di come si è Rai”.

Un bellissimo omaggio per il conduttore scomparso drammaticamente lo scorso marzo, che proprio in questi studi, ogni giorno, registrava “L’Eredità”, ora nelle mani di Flavio Insinna.

“Fabrizio è e sarà sempre con noi” ha detto quasi in lacrime Carlo Conti, mostrando poi un video di backstage di uno spot girato con l’amico tanti anni fa, insieme ai loro figli di pochi mesi nelle carrozzine, in cui scherzano e ridono inanellando papere. “Questo video evidenzia quattro cose importanti di Fabrizio: l’attaccamento alla famiglia perché siamo con i figli, l’attaccamento al lavoro perché stiamo lavorando, l’amicizia e la solarità”. Una piccola testimonianza, in presa diretta, del carattere di Frizzi che Conti ha voluto fosse tirata fuori dagli archivi per l’occasione.

Anche se la presentazione di Milano ha di fatto “spoilerato” quasi tutto della prossima stagione Rai, qualche sorpresa i vertici l’hanno lasciata per la tappa romana. Prima fra tutte Virginia Raffaela, arrivata di soppiatto sul palco per annunciare, tra una gag e l’altra con la complicità di Orfeo, il ritorno in prima serata con uno show tutto suo dopo il successo dello scorso anno di “Facciamo che io ero”. Mistero ancora sul numero di puntate, ma le risate sono assicurate. Tra le novità anche il ritorno di Licia Colò con “Niagara – Quando la natura fa spettacolo”, in onda in prime time il lunedì, e di due amatissime fiction poliziesche, “Rocco Schiavone” e “L’ispettore Coliandro”.

Un parterre di star più scarno rispetto agli anni passati. Tanti gli assenti – in molti hanno preferito l’evento di Milano, riporta Today – ma tra i big arrivati puntuali agli ormai ex Studi Dear sulla Nomentana impossibile non notare Carlo Conti, Flavio Insinna e Beppe Fiorello (corsi via appena finita la presentazione). E poi ancora Renzo Arbore, Piero Angela, Bianca Berlinguer, Salvo Sottile, Massimiliano Ossini, Serena Dandini, Pino Strabioli, Duilio Giammaria, Giovanni Ciacci, Daniela Ferolla, Roberta Morise, Carolina Crescentini.

Il vero grande assente era solo uno, Fabrizio Frizzi, ma la Rai ha saputo onorarlo come meritava, tenendo vivo il suo ricordo.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche