Condividi

polizia36

Va in questura per chiedere notizie del complice, viene riconosciuto dagli agenti e denunciato. Protagonista un albanese di 39 anni. L’uomo era sfuggito alla polizia dopo un inseguimento scattato per un tentativo di furto da un supermercato. Non soddisfatto, l’uomo – che non aveva più notizie del complice (28 anni) – è tornato al supermercato poche ore dopo per sapere se conoscevano dove fosse finito. All’ufficio informazioni l’uomo ha descritto il complice, dicendo che ore prima era andato al supermercato e poi non lo aveva più visto: gli è stato risposto che aveva tentato un furto ed era stato arrestato. Allora è andato in questura, dove ha chiesto dell’amico, ma, riconosciuto, è stato denunciato.
I due erano stati sorpresi a togliere placche antitaccheggio ad alcuni utensili, così hanno minacciato l’addetto alla vigilanza e sono fuggiti, facendo scattare l’inseguimento. Il ladro più giovane era stato subito bloccato dagli agenti della polizia che avevano notato l’altro, poi riconosciuto.

5 Aprile 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSTRAVOLTO il mercato delle autovetture! FIAT lancia il SUV A 7000 EURO! E’ SVOLTA, ECCO LA FOTO DEL’AUTOVETTURA
Prossimo articoloTrento, picchia gli animali e fugge. Arrestato dalla Polizia Penitenziaria