La storia di Sara dopo la chemio: “Il Fisco mi ha chiesto di motivare l’acquisto della parrucca”

 Sara Recordati, giornalista e scrittrice e il dramma della chemio: “Il Fisco mi ha chiesto di motivare l’acquisto della parrucca”

Dopo alcune visite mediche, Sara ha scoperto la presenza di una forma turmorale al seno molto aggressiva.

Quasi immediata la decisione di affidarsi ad una struttura privata, dove ha affrontato la chemio, momento durissimo ma che l’ha aiutata a superare il dramma.

La storia assurda arriva subito dopo ed è Il Corriere, a raccontarla: la giornalista si è vista recapitare un accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La lettera chiede di dimostrare di aver versato quei 12mila e 500 euro all’ospedale in cui è stata operata e, cosa sconcertante, dimostrare l’acquisto di una parrucca di 300 euro.

“Mi hanno chiesto il certificato CEE della parrucca e una richiesta medica che giustifichi il fatto che ne avesse bisogno come supporto in una condizione di grave disagio psicologico –racconta la giornalista -. Sono rimasta senza parole, non avevo mai pensato di dover affrontare di nuovo quel periodo della mia vita. Lo stato si è insospettito delle alte spese mediche,e ora vuole andare a fondo. Mi sono ammalata, mi sono curata e per di più ho dovuto farlo in una struttura privata – e aggiunge –. Quando nella dichiarazione dei redditi avevo allegato la richiesta medica della mia oncologa, l’avevo fotocopiata male e si legge in parte. Anche se chiaramente si vede che avevo dovuto usare la parrucca per l’alopecia”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche