Condividi

Entra di notte per rubare in casa di una donna di 83 anni che vive da sola, ma quando l’anziana si sente male dopo averlo scoperto in cucina, lui l’aiuta a rialzarsi, la fa stendere a letto e poi va via.

Succede a Lecce. La donna non avrebbe sporto denuncia per ricambiare la gentilezza del ladro.

Secondo la ricostruzione dell’accaduto, il ladro si è introdotto di notte in casa della 83enne, con il volto coperto dal collo della felpa tirato fin sopra il naso e dal cappuccio calato quasi sugli occhi.

L’anziana ha sentito dei rumori provenire dalla cucina allora si è alzata per andare a controllare. Quando all’improvviso si è vista davanti il ladro incappucciato, ha quasi perso i sensi, si è accasciata ed è scoppiata a piangere.

Il ladro, a quel punto, l’ha rassicurata dicendole di non avere paura, poi l’ha portata sul letto facendole bere un bicchiere d’acqua.

Il malvivente ha poi provato a chiederle dove tenesse i soldi ma l’anziana gli ha spiegato di non avere denaro. Il ladro, senza insistere, è andato via.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL'importanza della Memoria: la strage dei soldati italiani a Mogadiscio
Prossimo articoloAntonio, Marco e Matteo: chi sono i tre pompieri morti nell'esplosione. Trovati fili elettrici e 'timer' nella cascina

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.