Condividi

“Segnalazione Postepay”: valanghe di segnalazioni. Ricomincia a circolare la truffa della carta e dei dati personali

Occhio ai messaggi e alle mail delle “poste” che in questi in questi giorni hanno ricominciato a circolare (o forse non hanno mai smesso…)

Spesso si tratta di messaggi truffa, e le vittime sono i possessori di postepay e bancoposta.

Spesso infatti, viene segnalato un presunto bloccaggio della carta PostePay.

Ad avvisare gli utenti, anche negli scorsi mesi, sono sempre le pagine ufficiali della Polizia di Stato.

Questa volta è il Commissariato di Ps Online (come da screenshot pubblicato sotto) che con un post su Facebook ha messo in guardia tutti coloro che hanno una carta di questo genere.

Il messaggio, prevalentemente inviato via mail reca questo messaggio:

 

Di seguito vengono fornite alcune informazioni e alcuni link da cliccare su cui andrebbero inseriti alcuni dati sensibili.

Si tratta chiaramente di una truffa. E così la Polizia sulla sua pagina Facebook con un comunicato ha avvisato proprio gli utenti: “Anche quest’anno la truffa che ha ad oggetto clienti di Postepay/Bancoposta ha raggiunto numeri elevati”.

 

Attenzione, sempre

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCon trenta chili di Marijuana in macchina e 9mila euro in contanti: la Polizia azzera un giro di spaccio
Prossimo articoloCosa pensano poliziotti e carabinieri dell’idea di accorpare Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza