Condividi

“Lavoreremo per ridare al Paese una forza di polizia ambientale e non militarizzata, per questo mi impegnero’ affinche’ sia al piu’ presto calendarizzata la proposta di legge per la ricostituzione del Corpo forestale dello Stato, che ho presentato lo scorso agosto, insieme con i miei colleghi della componente Maie della Camera”.

Cosi’ Silvia BENEDETTI, deputata del gruppo Misto-Maie e componente della commissione Agricoltura, come riporta il sito AffariItaliani

“Ritengo, infatti, che l’idea di accorpare il Corpo forestale dello Stato ad una forza armata sia stata profondamente sbagliata.

Il CFS – spiega – deve la propria utilita’ in quanto organo di controllo indipendente dalle gerarchie militari e nato per la tutela ambientale.

La sua soppressione non ha portato quei buoni risultati operativi vantati dal Governo Renzi e le spese non sono affatto diminuite.

Anzi, al contrario le spese sono aumentate a dismisura per aumento dei centri di costo e nel bosco non c’e’ quasi piu’ nessuno che controlla o che spegne gli incendi in tempi rapidi.

Ringrazio per il supporto ricevuto la Federazione Rinascita Forestale Ambientale, come ho ribadito a una delegazione che ho incontrato alla Camera, alla quale garantisco la mia collaborazione in questa battaglia”.

Leggi anche:  Impiccano un gatto e gli danno fuoco: ragazzini traditi da telefonino

 

PROPOSTA DI LEGGE

d’iniziativa della deputata Silvia Benedetti

Ripristino del Corpo forestale dello Stato

Onorevoli Colleghi! –

La presente proposta di legge mira a ripristinare il Corpo forestale dello Stato soppresso ai sensi del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177 (meglio noto come riforma Madia), a decorrere dal 1° gennaio 2017.

La soppressione del Corpo forestale dello Stato, la sua poco lungimirante frammentazione tra Arma dei carabinieri, Vigili del fuoco, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Ministero politiche agricole alimentari e forestali e la militarizzazione coatta dei forestali non ha portato quei buoni risultati operativi vantati dal Governo Renzi e le spese non sono affatto diminuite. Anzi, al contrario le spese sono aumentate a dismisura per aumento dei centri di costo e nel bosco non c’è quasi più nessuno che controlla o che spegne gli incendi in tempi rapidi.

Le riserve naturali e i parchi nazionali non possono essere gestiti da una Forza Armata, quale appunto è l’Arma dei carabinieri.

In tutto il mondo a controllare i boschi, le montagne, l’ambiente naturale e il paesaggio non ci sono i militari, ma le guardie forestali aventi lo status di poliziotti civili.

L’Italia è l’unico al paese al mondo ad essersi privato di un proprio Corpo forestale.

Leggi anche:  Macumba ai carabinieri che indagavano su di loro: 9 arresti per traffico internazionale

Con tale proposta di legge i boschi, le riserve naturali e le montagne torneranno ad essere tutelati dai forestali del disciolto Corpo forestale mentre i Carabinieri continueranno a rimanere nelle città e nei paesi per garantire la sicurezza della nazione e dei cittadini. Ad ognuno il suo lavoro!

Per questo motivo con questa proposta di legge si vuole ricostituire l’Amministrazione forestale dello Stato, esistita in Italia fino al 31 dicembre 2016, con una storia gloriosa di 193 anni.

Nello specifico, all’articolo 1 è prevista l’abrogazione dei Capi III, IV e V del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177, ad eccezione dell’articolo 8, commi 2 e 3, e dell’articolo 11 (istitutivi, rispettivamente, del Comando Unità Forestale Ambientale e Agroalimentare dell’Arma dei carabinieri e della Direzione generale delle foreste del Mipaaf che quindi non vengono abrogati) e la contestuale rientrata in vigore nell’ordinamento giuridico della legge 6 febbraio 2004, n. 36, recante il nuovo ordinamento del Corpo forestale dello Stato e di tutti i suoi successivi provvedimenti attuativi, regolamentari, amministrativi e contrattuali (comma 1).

In particolare, la ricostituzione del Corpo forestale dello Stato diviene operativa entro dodici mesi dall’entrata in vigore della presente legge (comma 3).

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteKenya, la Polizia arresta uno dei presunti rapitori di Silvia Romano
Prossimo articoloUsa, suore rubavano fondi della scuola per giocarli al casinò di Las Vegas