Condividi

postino
SOVRAMONTE – Il dramma delle gelosia tra un marito sospettoso e il postino presunto amante della moglie, tornerà al centro di un nuovo processo. La Corte di Cassazione ha infatti annullato la condanna per ingiurie e minacce inflitta nel 2013 dal giudice di pace e riconfermata in appello nel 2014, a R.D.S. di Sovramonte. Va riconosciuta, invece, l’aggressione avvenuta dopo un disperato inseguimento conclusosi in piazza con il pestaggio del malcapitato postino. I fatti risalgono all’aprile del 2011. Secondo l’imputato, il postino avrebbe avuto un rapporto troppo confidenziale con sua moglie. Era stata la stessa consorte a rivelargli quei due baci sulle guance per gli auguri di Pasqua, alcuni Sms e qualche incontro di persona. Poca cosa si direbbe, ma per R.D.S. forse era solo una parvenza che sotto sotto nascondeva ben altro.

Fonte: corriere adriatico
11 Aprile 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEntra in chiesa con uno zaino Poi il grido: "Allah u Akbar"
Prossimo articoloParmalat scarica il latte genovese, gli allevatori: "Lo compra in Cina"