Lamberto Sposini, a quasi sette anni dal dramma la sua vita è radicalmente cambiata : oggi compie 66 anni.

Lamberto Sposini, a quasi sette anni dal dramma la sua vita è radicalmente cambiata : oggi compie 66 anni

Lamberto Sposini ha compiuto oggi 66 anni e accanto a una foto sorridente, condivide sul suo profilo Instagram una torta di compleanno della Juventus, squadra di cui è tifosissimo.

Nel farlo, ringrazia tutti i fan che hanno voluto partecipare alla sua festa inviandogli messaggi di auguri.

Ma non dimentichiamo ciò che gli è successo e come negli anni, dopo il suo malore è stato trattato

Risultati immagini per lamberto sposini

A quasi sette anni dal dramma di Lamberto Sposini: una vita senza né amici né futuro

“Sono trascorsi 6 anni dall’emorragia e purtroppo oggi Lamberto è un’altra persona. Ma con la vicinanza fisica dei colleghi sarebbe sicuramente diverso […] È ancora vivo Sposini, ma per la Tv è come se non ci fosse più“.
Le parole amare per Lamberto sono della ex moglie Sabina Donadio.

Lei infatti, Sabina, è una delle poche persone rimaste vicino all’ex conduttore dopo il dramma ed è lei a continuare a fare “pubbliche relazioni per lui”.

Da quel giorno infatti, Sposini ha difficoltà a parlare.

Risultati immagini per lamberto sposini

Oggi sappiamo poco di lui. Sappiamo che comunica con gli occhi, per chi sa interpretarlo, non ha più amici e la sua vita è distrutta.

Ce lo ricordiamo tutti, sono ancora nitide le scene di quel 29 aprile 2011, quando il conduttore venne colpito da un ictus appena prima di andare in onda.

Nelle stesse ore si celebrava il matrimonio reale d’Inghilterra; William e Kate andavano a nozze.

Ci furono molte polemiche circa un presunto ritardo nei soccorsi. Sembra che Lamberto Sposini sia arrivato al gemelli solo dopo due ore dal malore I familiari per questo hanno intentato una causa contro la Rai, per i ritardi causati dai medici aziendali.

Immagine correlata

Perché anche se i medici sono riusciti a salvare la vita del giornalista, da quel giorno la sua carriera è stata stroncata dalle conseguenze dell’emorragia cerebrale.

Ed oggi Lamberto non può più parlare, non può più lavorare, la sua vita è radicalmente cambiata.

“a chi si trova a vivere quello che abbiamo vissuto noi voglio dire che il cammino è difficile, molto più difficile di quanto allora pensassi, ma che alla fine Lamberto si è svegliato davvero, anche se oggi è quello che io chiamo un papà ammaccato” ha detto infine Sabina

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche