L’ambulanza sbaglia strada e muore una donna: indagati medici e infermieri

Sbagliano strada e una infermiera muore: indagati i medici e il personale dell’ambulanza del 118. Con la fissazione dell’incarico di effettuare l’autopsia sono stati iscritti  sul registro degli indagati la guardia medica e il personale del 118 che nella notte fra mercoledì e giovedì scorsi hanno sbagliato strada per andare a soccorrere, a Vernole, l’infermiera Antonella De Giorgi, 54 anni, poi deceduta.

Il pubblico ministero Francesca Miglietta ha aperto un fascicolo per omicidio colposo per chiarire per quale ragione il gps della guardia medica e quello dell’ambulanza del 118 – come stabilito dall’informativa dei carabinieri – abbiano dirottato i soccorsi in via Carducci, nella frazione di Acaya, invece che in via Carducci a Vernole da dove era giunta la chiamata della donna.

L’autopsia sarà affidata domani mattina al medico legale Roberto Vaglio e dovrà stabilire se e in che termini il ritardo dei soccorsi, dovuto alle indicazioni sbagliate dei navigatori satellitari, abbia determinato il decesso dell’infermiera. All’inchiesta penale, dunque, il compito di stabilire la verità.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche