Condividi

eva klotzLa «pasionaria» del Sudtirolo Eva Klotz ha difeso a spada tratta, durante la trasmissione domenicale di Rai Uno “L’Arena” condotta da Massimo Giletti, i 945 mila euro che ha ricevuto come compensazione della sua pensione da consigliera provinciale. E promette che li restituirà solo in un caso se, cioè, il Sudtirolo diventa uno Stato libero: «E sia chiaro che io non ho rubato nulla».

Due anni fa le cosiddette “pensioni d’oro” dei consiglieri del Trentino Alto Adige avevano causato aspre polemiche e anche manifestazioni in piazza. Recentemente la presidente del consiglio regionale Chiara Avanzo ha dichiarato in risposta ad un’interrogazione che due ex consiglieri nel frattempo hanno maturato i requisiti per questi “anticipi” sulla pensione, l’ex assessore provinciale trentino Marco Benedetti e la Klotz.

«Non si tratta di un anticipo sulla pensione, ma di un compenso per il fatto che la mia pensione mensile è stata quasi dimezzata da 7.000 euro a 2.800 euro». «Sono stata in Consiglio regionale per 31 anni e nel 2003 avevo già maturato i requisiti per la pensione e da ex consigliera all’epoca avrei ricevuto circa 6.000 euro al mese» prosegue. «Sono rimasta in consiglio fino al 2014 e ho continuato a versare contributi per 11 anni».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePUBBLICA AMMINISTRAZIONE, È BOOM DI SPESA PER I CONSULENTI ESTERNI: +60% NEL 2014. PIÙ COLLABORATORI CHE DIPENDENTI
Prossimo articoloUOMINI, ATTENZIONE A DOVE METTETE GLI SMARTPHONE... ECCO COSA RISCHIATE SE LI METTETE IN TASCA