Condividi

Stefano Messina ha 46 anni e fino a sette anni fa faceva il poliziotto in Italia. Poi, stanco di fare fatica ad arrivare a fine mese e per paura di non dare a sua figlia un futuro decente, ha preso una decisione difficilissima: trasferirsi all’estero, precisamente in Norvegia. La sua storia è stata raccontata oggi dal Fatto Quotidiano: «L’Italia non mi manca – dice Stefano – sono arrabbiato con lei, non dovevo essere costretto ad andarmene».

Nel 2012 l’ex agente, posto fisso in polizia e una figlia appena nata, iniziò a guardarsi intorno: «Era mortificante non arrivare a fine mese – ricorda – in Norvegia c’erano incentivi per i giovani, ma anche per mettere al mondo figli». A marzo 2013 parte dunque per il Paese scandinavo, prima da solo, poi dopo pochi mesi raggiunto dalla compagna e dalla piccola Amina: «Quando la ditta mi chiamò per un lavoro stagionale, dissi subito di sì – aggiunge – Per tre mesi abbiamo vissuto nella mia roulotte, poi ci siamo trovati una casa».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRussia, bambina di 13 anni si spara al volto mentre si fa un selfie con la pistola del papà
Prossimo articoloFinanzieri salvano la vita ad una mamma e il suo bambino