Lascia l’università per andare a combattere contro l’Isis: ‘Non temo nulla, sono facili da uccidere’

Nonostante questo però, le autorità danesi, al suo ritorno dal Medio Oriente nel 2015, le hanno confiscato il passaporto. Per le leggi danesi, infatti, i peshmerga sono considerati terroristi e quindi la Palani rischia di finire in carcere per sei mesi e potrebbe perdere la cittadinanza danese. Ad aggravare la sua situazione, secondo i media locali, ci sarebbe anche la violazione di un divieto di viaggio verso il Qatar.

fonte today

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche