Condividi

Lavarsi le mani, l’esperimento della professoressa americana che vi farà cambiare abitudini
Nella pagina successiva, la foto

Lavarsi le mani è una buona abitudine. Ma non solo: è un gesto che preserva la vostra salute. Pensate che forse non sia poi così indispensabile? Allora sappiate che sulle nostre mani, in media, ci sono 150 specie differenti di batteri. E per convincere gli alunni della sua scuola a lavare frequentemente le mani, la professoressa Donna Gill Allen, della Cape Fear High School di Fayetteville (Stati Uniti), ha fatto un esperimento impressionante. La docente, infatti, ha fatto mettere tre fette di pane in altrettanti sacchetti di plastica chiudibili con uno zip.

La vicenda viene raccontata da Focus.it, che spiega: il primo, sacchetto, il campione di controllo, conteneva del pane maneggiato solo con guanti nuovi e puliti, quindi sterili. Il secondo è stato infilato nel sacchetto da mani appena lavate. La terza fetta di pane è stata invece maneggiata da bambini con le mani sporche, e poi infilata nella bustina e sigillata. Dunque i tre sacchetti sono stati etichettati e lasciati in disparte per alcuni giorni, fino a quando i germi non hanno iniziato a proliferare e riprodursi. Risultato? Sulla fetta toccata da mani sporche i germi hanno proliferato molto più che altrove, tanto che la mollica da bianca è diventata di un poco rassicurante color blu-verdastro.

Nella pagina successiva, la foto, a destra, il sacchetto con il pane toccato dalle mani sporche

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBrasile, custode dà fuoco ad un asilo nido: quattro bambini morti
Prossimo articoloArma dei carabinieri, il giorno nero: arrestato l'eroe di Nassiriya