Condividi

Richard Pringle, un giovane papà inglese, ha postato su Facebook un commovente elenco di regole di vita a un anno dalla morte del figlio Hughie

La morte di un figlio rappresenta senza dubbio la cosa più terribile e straziante per un genitore. Chi è genitore spera ed è convinto di veder crescere il proprio bambino nel modo migliore, tramite i propri insegnamenti. Questo perché poi, una volta adulto, il figlio possa cavarsela da solo nel reame dei “grandi”. Ma la malattia e la morte prematura di un figlio riescono a spazzare via ogni possibile piano.

Questo è proprio quanto è accaduto a Richard Pringle, un giovane padre inglese che ha perso il figlio Hughie all’età di soli 3 anni. La causa di morte del piccolo è stata una emorragia celebrale determinata da una patologia con la quale era nato. Secondo il racconto del padre, esisteva una possibilità pari al cinque per cento che il piccolo Hughie avesse un’emorragia. Sfortunatamente quel 5 per cento è divenuto realtà lo scorso anno. E a essa il bambino non è purtroppo sopravvissuto. “Era così tenero, gentile e amabile.

Rendeva divertenti anche le cose più noiose. Rendeva tutto divertente”. Questo è il ricordo del padre rilasciato al “Mirror” lo scorso luglio.

Le dieci regole del padre dopo la morte di suo figlio

Probabilmente con l’intento di dare un senso anche al più terribile dei lutti, Richard, a un anno dalla morte del piccolo, ha preso la decisione di condividere un post sul suo profilo Facebook. Qui racconta tutto quello che gli è stato insegnato dalla morte prematura suo bambino. In poco tempo le “10 regole” scritte da Richard sono diventate virali: ve le proponiamo qui di seguito.

Non potrai mai amarlo e baciarlo troppo.
Hai sempre tempo. Smetti di fare quello che stai facendo e gioca, anche solo per un minuto. Nulla è talmente importante da non essere rimandato.
Scatta molte foto e gira tanti video, un giorno potrebbero essere tutto quello che ti rimane.

Non spendere soldi, spendi il tuo tempo.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMinacce agli agenti "Vi ammazzo di botte, polizia di m..."
Prossimo articoloCome recuperare le foto cancellate per sbaglio dalla scheda di memoria