Condividi

REMANZACCO (Udine) – «Lei è indagato, saldi la parcella» e l’anziano 77enne viene truffato per oltre 5mila euro da un finto avvocato che però viene individuato e denunciato dai carabinieri. Il malcapitato, che vive a Remanzacco, era stato contattato da un uomo Cologno Monzese di 49 anni che lo aveva informato di essere finito nei guai.

Con più telefonate, dal mese di ottobre del 2016, il 49anne, M.C. le sue iniziali, era riuscito a fargli credere di essere imputato in procedimento penale. L’anziano non sapeva nulla di quella vertenza legale ma, alla fine, spaventato, temendo di finire nei guai, ha fatto quello che gli era stato chiesto: versare una somma di 5mila e 500 euro, in più tranche, con una carta Postepay, per pagare un finta ammenda.

L’anziano, molto disorientato, si era poi confidato con i parenti e la famiglia aveva denunciato l’accaduto ai carabinieri, che hanno subito avviato un’indagine. Alla fine i militari dell’Arma della stazione di Remanzacco hanno individuato il truffatore, un pregiudicato per reati specifici, e lo hanno denunciato a piede libero nella giornata di oggi, mercoledì 26 aprile, per truffa aggravata e continuata.

 

Il Gazzettino

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteGuardia Giurata spara e uccide giostraio. Lo zio "Era un povero cane appena uscito di galera.. Lo porteremo in tribunale"
Prossimo articoloMorto il giostraio. Parla Massimo, la guardia giurata: «Non volevo uccidere ma difendermi»