Condividi

Sembrano attimi lunghi una vita quelli che restano sospesi tra Fabiana Raciti, la figlia di Filippo, l’ispettore capo della polizia ucciso durante gli scontri alla fine del derby Catania-Palermo del 2 febbraio 2007, e quel manichino che indossa la divisa che il padre vestiva proprio quella tragica notte: tra le mani, Fabiana, immobile davanti alla teca, stringe la sua tesi di laurea, che andrà a deporre accanto alla giubba.

Sono attimi, lunghi una vita, di una commozione infinita, immortalati da una foto. “Riporre quelle poche pagine accanto alla sua uniforme è stata una delle emozioni più forti della mia vita”, dirà poi Fabiana condividendo quel gesto così intimo e privato su Facebook. “Avevo un nodo alla gola, mi sembrava di avere mio padre di fronte”, aggiunge poi a Tgcom24.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFano, muore bagnino per salvare 3 persone dall'acqua
Prossimo articoloPadova, pistola-mitraglietta in dotazione ai Vigili

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.