Virus informatico si spaccia per l’Agenzia delle Entrate: attenti alla email che ruba i dati personali

Il suo nome è Maze e non è altro che un importante quanto devastante virus informatico che sta colpendo numerosi utenti in rete tramite l’invio di una semplice ed innocua, almeno in apparenza, email.

La missiva, spiega il sito www.hwupgrade.it in questione arriva sotto falso nome dall’Agenzia delle Entrate.

La mail inviata risulta apparentemente innocua e proviene da un mittente che sfrutta il falso nome dell’agenzia delle entrate, per rendere il messaggio quanto mai veritiero agli occhi dei meno informati.

Gli indirizzi di provenienza possono essere: agenziaentrateinformazioni.icu, agenziaentrate.icu e agenziainformazioni.icu, ma effettivamente nessuno di questi realmente legato all’Agenzia delle Entrate.

All’interno della mail sono contenuti i loghi e il layout dell’Agenzia delle Entrate, ma il vero pericolo è nascosto in un file Word allegato alla mail, dal nome innocuo, come “Verdi.docx”.

L’unica cosa da fare per difendersi, al momento è quella di salvare quotidianamente tramite un backup tutto quello che si ha sul proprio PC.

L’azione permetterà dunque in caso di prelevamento dei dati da malviventi di avere comunque una copia e dunque riuscire in qualche modo a difendersi agevolmente dal ricatto.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche