Condividi

Non solo Virginia Raggi. Tra i beneficiari di alcune polizze accese da Salvatore Romeo c’è anche Alessandra Bonaccorsi, ex fidanzata del capo – dimissionario – della segreteria del Comune di Roma.

“Sapevo di essere la beneficiaria di una polizza, ma l’avevo dimenticato. Fino a stasera”, dice la Bonaccorsi a Repubblica, “Io e Salvatore ci siamo conosciuti per caso a fine 2012. Abbiamo avuto una storia da febbraio 2013 ad agosto 2014. Andò così: sei-otto mesi dopo il nostro inizio, mi chiama e mi chiede di prendere un caffè sotto casa. Lui andava sempre di corsa. Io scendo. E al bar mi consegna una cartellina. La apro e vedo che dentro ci sono dei documenti bancari”.

Si tratta di quello che lo stesso Rome definisce “un investimento che potrai incassare se mi dovesse succedere qualcosa”. Una polizza da 10mila euro. “Io sono rimasta interdetta”, spiega ora la donna, “Molto a disagio. Anche perché si parlava della sua morte. Non era esattamente il regalo che ti aspetti da uno con cui stai. Mi disse che è una cosa che aveva già fatto con altri suoi amici estranei al giro della politica. Persone a cui teneva. E io mi convinsi che non essendo mai stato sposato, non avendo figli e trattandosi di un tipo parsimonioso, aveva fatto dei risparmi che aveva pensato di impiegare così. Lui fece apparire tutto talmente naturale che accettai e non ci pensai più”.

E al Corriere che fa notare la differenza di rendita rispetto a quella destinata a colei che sei mesi dopo sarebbe diventata sindaco di Roma, la Bonaccorsi risponde: “Si vede che da fidanzata meritavo meno della Raggi…”

Roma, 4 febbraio 2017
fonte ilGiornale

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePoliziotto insegue i ladri e muore nell'inseguimento
Prossimo articoloRottamata la "dottrina Obama" Il piano di Trump contro l'Isis