L’ex ministro Antonio Martino: ‘Draghi fa male all’Europa, Padoan all’Italia’

Gode del successo di Trump?
«Sì, perché è stata una vittoria della democrazia. Sfatiamo il mito di Obama, è stato il peggior presidente della storia americana. Un disastro in politica estera ma anche in economia: ha raddoppiato e fatto declassare il debito Usa e ha fatto una riforma della sanità che costa ai ceti bassi e medi».

Ma Trump è un protezionista, un liberista come lei non dovrebbe apprezzarlo.

«Non è certo Reagan ma sarà migliore di quanto sarebbe stata la Clinton. Non mi piace il suo protezionismo commerciale perché ritengo lo scambio una ricchezza soprattutto per chi riceve ma taglierà le tasse, metterà spalle al muro gli eurosauri e combatterà Isis e Cina».

La Brexit si rivelerà un affare o un disastro per l’ Inghilterra?
«Londra avrà problemi di adattamento ma poi farà una riforma fiscale sul modello dell’ Irlanda e andrà incontro a un boom economico».

Roma, 15 febbraio 2017
fonte liberoquotidiano