Condividi

Giubilo o rabbia, a seconda se siete pro o contro la marijuana light, l’erba legale, la cannabis con quasi niente THC

Succede in Svizzera, come riporta il DailyBest. La famosa catena tedesca di supermercati Lidl ha deciso di venderla in Svizzera, luogo in cui, secondo la legge, il principio attivo che fa stare bene (o male, a seconda se fate parte dell’una o dell’altra parrocchia), cioè il THC può arrivare all’1%, invece che allo 0,3%, limite italiano.

La decisione sta facendo discutere ma in realtà nessuna legge può impedire che venga venduta e quindi prodotta.

In una nota diramata dalla Lidl, si parla di piante coltivate in serre semi-automatizzate e strutture interne progettate appositamente per il raccolto.

 

Risultati immagini per lidl marijuana

 

Nel comunicato diffuso dall’azienda di distrubuzione alimentare si legge: “Le piante sono coltivate in serre semi-automatizzate e strutture interne appositamente progettate”.

La cannabis in vendita nei supermercati è quella legale. In Svizzera la legge stabilisce che il principio attivo della marijuana legale può arrivare fino all’1 per cento, mentre in Italia il limite è dello 0,6 per cento.

La marijuana è in vendita in confezioni da tre grammi con un prezzo che si aggira tra i 15 e i 17 euro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL'allarme di Twitter ai suoi utenti: 'cambiate password'
Prossimo articoloI Carabinieri del TPC recuperano il Sant'Ambrogio del '300 rubato alla pinacoteca di Bologna: "ladro incastrato dalle telecamere"