Buoni pasto: a chi spettano? La guida completa

I buoni pasto, o ticket restaurant, sono dei mezzi di pagamento in formato cartaceo o elettronico che il datore di lavoro fornisce ai propri dipendenti quando presso l’azienda non è presente il servizio di mensa oppure tale servizio non è previsto per una categoria di lavoratori. Il datore di lavoro si obbliga, già al momento della stipulazione del contratto, a erogare o meno i buoni al lavoratore, cedendogli il blocchetto o la card. Vediamo, nel dettaglio, tutte le informazioni utili in materia di buoni pasto.

BUONI PASTO: A CHI SPETTANO

I buoni pasto possono essere richiesti dai lavoratori sia full-time che part-time quando presso l’azienda non è presente il servizio di mensa oppure tale servizio non è previsto per una categoria di lavoratori. Ogni lavoratore ha diritto ad un buono pasto giornaliero, per ogni giorno di lavoro effettuato, dal valore compreso tra i 2 e i 10 euro, che va speso interamente e non dà diritto a resto.

I lavoratori part-time, che non prestano servizio per l’intera giornata, non hanno generalmente diritto ai buoni pasto, a meno che non ricorrano le seguenti condizioni: