L’importanza della Memoria: la strage dei soldati italiani a Mogadiscio

I ripetuti complimenti e ringraziamenti che i vari governi continuano a ricevere all’estero per quanto sanno fare le Forze armate nei vari teatri sembrano diventati un’abitudine. L’Italia oggi è impegnata in 31 missioni in 21 Paesi con 6.400 unità, oltre alle 7.200 occupate nell’operazione “Strade sicure” sul territorio nazionale con sempre maggiore funzione antiterrorismo.

Sono nell’Afghanistan poco controllato e con sempre maggiore presenza dell’Isis, con Kfor nei Balcani dimenticati pur essendo pericoloso bacino di potenziali terroristi, con Unifil nel Libano perenne terra di confine, nel Mediterraneo tra prevenzione e assistenza ai migranti. In tutto questo, l’anniversario di una strage dimenticata può servire a rivolgere un pensiero ai caduti e a chi ogni giorno lavora per la sicurezza di tutti.

FORMICHE.NET

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche