La supplica di Linda, la 16enne che sparava con l’Isis a Mosul: “Ho sbagliato..”

Lo avrebbe detto in un’intervista alla Suddeutsche Zeitung. La ragazzina della Sassonia catturata a Mosul insieme a una ventina di donne affiliate all’Isis, ora si trova in carcere a Baghdad con l’accusa di terrorismo. Rischia la pena di morte.

LINDA Wenzel avrebbe dichiarato al quotidiano tedesco: “l’unica cosa che voglio è tornare a casa”. In carcere a Baghdad dopo essere stata catturata a Mosul dalle forze irachene durante l’offensiva per riprendere la città ai jihadisti dello stato islamico, la 16enne tedesca si dice pentita di essersi unita all’Isis. Linda ha detto di stare abbastanza bene e ha chiesto di essere rimpatriata nel suo Paese dove ha intenzione di collaborare con le autorità.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche